Home ARTICOLI “Antica Fiera di Lastra” edizione 2018

“Antica Fiera di Lastra” edizione 2018

Con i suoi 237 anni l’Antica Fiera di Lastra a Signa è una delle più antiche dei comuni della cintura dell’area fiorentina. Quest’anno la manifestazione, nata come fiera agricola e del bestiame che si svolgeva all’interno delle antiche mura, torna come accaduto negli ultimi anni ripercorrendo la tradizione e quindi confermando la vocazione agli antichi saperi e alla tradizione rurale, facendo rivivere nel presente questi elementi.
La Fiera si terrà nel fine settimana del 31 agosto -1 e 2 settembre e si aprirà, il 31 alle 18, con l’inaugurazione della mostra “Forme di storia” all’Antico Spedale di Sant’Antonio dedicata a una grande tradizione del territorio lastrigiano ovvero la lavorazione della ceramica: oltre a cenni di storia, esposizione di manufatti, sarà possibile ammirare i maestri ceramisti a lavoro (la mostra proseguirà fino al 9 settembre in orario dalle 16 alle 19).
“La Fiera di quest’anno – ha spiegato il sindaco Angela Bagni- riserverà un’attenzione particolare ai momenti musicali e alle iniziative per bambini, oltre ad avere richiami alla tradizione e alla nostra storia grazie all’esposizione dedicata alla lavorazione della ceramica. La manifestazione chiuderà simbolicamente un’estate in cui grazie anche alla collaborazione con il rinnovato CCN Lastra Shopping abbiamo cercato di offrire tante occasioni per vivere la nostra città, cercando di promuovere eventi diversificati e indirizzati ai più e meno giovani”.
“In questa edizione – ha aggiunto l’assessore alla cultura Stefano Calistri- è interessante sottolineare l’esposizione dedicata alla ceramica che fa da preludio a una pubblicazione e a una più ampia mostra, entrambe in programma il prossimo anno a conclusione di una lunga e approfondita ricerca, su quello che è stata la storia di questa lavorazione a Lastra a Signa, non conosciutissima, ma che ha segnato il nostro territorio anche a livello internazionale”.
Durante la tre giorni spazio sarà dedicato alla musica e agli spettacoli itineranti: il 31 agosto alle 22 in piazza del Comune il concerto del giorno inaugurale della Fiera sarà a cura dei Suzy Q, la cover band che da anni sui palcoscenici dei club e live estivi fa divertire e ballare con la musica dance, dagli albori degli anni 70 fino ai recenti successi della dance commerciale. Il 1° settembre alle 21 nel centro storico si esibiranno i Quinta Essenza e Delle2luna ,a seguire sul palco in piazza del Comune il trio de Le Toscanelle in concerto. Musica itinerante invece domenica 2 settembre con gli Zastava Orkestar, gli zingari di Maremma.
Le attività per bambini saranno protagoniste della tre giorni: in piazza Garibaldi sarà allestito lo spazio dei giochi di una volta ovvero biliardini, flipper, domino egiochi sonori, costruzioni, catapulte e giochi d’equilibrio, trottole, giochi di lancio tutti realizzati in legno e per cimentarsi con sfide e giochi di abilità e il 31 agosto alle 21 in piazza del Comune è in programma lo spettacolo di favole “Tutta un’altra storia”. Oltre a questi, sarà presente anche nell’edizione 2018 la tradizionale Mostra del bestiame con ovini, specie avicole e animali da cortile, la Ru-raglia e la “Squola degli asini” nel giardino delle mura.
Mercatini di ogni genere animeranno le vie del centro: artigianato, enogastronomico, vintage in piazza del Comune, via Dante Alighieri, domenica 2 settembre anche in via del Prato con il mercato straordinario della Fiera. Stand di street food saranno presenti durante la tre giorni in piazza Garibaldi.
Anche quest’anno in Zona Corea, il 1° settembre alle 20, sarà promossa l’iniziativa “La cena è servita..dai commercianti!”, evento organizzato dal CCN Lastra Shopping in collaborazione con l’associazione Donne in Campo-Cia con cibo, musica e intrattenimento.
La Fiera si concluderà il 2 settembre allo Stadio comunale con la tombola, la premiazione della prima edizione del Torneo giovani lastrigiani, che nelle scorse settimane ha visto impegnati in giochi di gruppo i ragazzi dei vari rioni che si sono sfidati in colpi di astuzia, manualità, intelligenza e prove fisiche, e infine il tradizionale e spettacolare evento dei fuochi d’artificio musicali.