Home ARTICOLI A Lastra a Signa un gruppo di richiedenti asilo saranno impegnati in...

A Lastra a Signa un gruppo di richiedenti asilo saranno impegnati in un’attività volontaria di pulizia delle sponde dell’Arno

Si tratta del progetto promosso dal Consorzio di Bonifica insieme al Comune

Nei prossimi tre mesi, una volta a settimana, nove richiedenti asilo ospitati sul territorio di Lastra a Signa puliranno, su base volontaria, le sponde del fiume Arno e dei suoi affluenti. Si tratta del progetto promosso dal Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno insieme al Comune di Lastra a Signa che ha coinvolto un gruppo di migranti che eseguiranno attività volontaria di raccolta manuale (senza utilizzo di macchinari) dei rifiuti presenti sugli argini e sulle sponde dei corsi d’acqua affidati alla gestione (diretta o indiretta) del Consorzio di Bonifica, specie a seguito delle operazioni di manutenzione mediante sfalcio della vegetazione. Per poter eseguire questo servizio i volontari hanno seguito un corso di formazione sulla sicurezza e sulla differenziazione dei rifiuti tenutosi nella scorsa settimana.
“Il progetto è meritevole – ha spiegato il vicesindaco Leonardo Cappellini- poiché da una parte si contribuisce al decoro urbano e a tenere puliti gli argini del fiume, dall’altro si evidenzia l’aspetto sociale: a titolo completamente volontario su libera scelta di alcuni migranti, viene svolto un lavoro a servizio di tutta la comunità”.
“Dopo un’estate di attività – ha aggiunto il presidente del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno Marco Bottino-  lungo tutta l’asta dell’Arno, per quanto riguarda il Medio Valdarno da Pontassieve a Empoli, si aggiunge al progetto un gruppo di nuovi volontari operanti a Lastra a Signa; segno che questa esperienza oltre che dare ottimi frutti in termini di formazione e integrazione, decoro e sicurezza idraulica, può fare da esempio, espandersi e crescere anche in altre comunità sui fiumi e torrenti affidati alle cure dei consorzi di bonifica toscani e nazionali”.